MISSION

En Kài Pan nasce nel marzo del 2014, i soci fondatori e i soci lavoratori hanno unito le loro esperienze, competenze e conoscenze nel campo dell’arte, della cultura e delle arti performative, per realizzare un progetto di emancipazione del territorio in cui la cooperativa opera utilizzando il medium artistico e culturale.

Inoltre, la cooperativa si propone come mission di inserire e impiegare nella sua compagine sociale risorse umane e intellettuali provenienti dal mondo del disagio (ragazzi indigenti, ex detenuti, ex tossicodipendenti, immigrati ecc.), dando così possibilità di lavoro in questi settori a chi non ne avrebbe; attraverso l’organizzazione di corsi formativi, workshop e seminari, si cercherà di stimolare la creatività e formare figure professionali legate al mondo dell’arte e dell’espressività. Lungi dal credere in una realtà totalmente virtuale, En Kài Pan sarà anche uno spazio aggregativo fisico dove socializzare, progettare, creare in sinergia con altri esseri umani.

Il centro En Kài Pan, oltre ad avere sale studi, biblioteche, una sala registrazioni e una sala polivalente per laboratori e spettacoli teatrali, sarà fornito di una living room fulcro creativo dove sviluppare progetti e incontrarsi. Il centro, posizionato nel cuore della città nei quartieri a più alta densità abitativa o nella periferia di Napoli, valorizzerà l’area in questione divenendo un polo aggregativo, emancipando così il territorio attraverso la cultura e la compresenza delle diverse forme artistiche che vi trovano residenza.

OBIETTIVO

L’obiettivo è di creare un incubatore culturale all’interno del quale sviluppare un’etichetta indipendente, che lavora al di fuori delle grandi corporazioni multinazionali e, come dice la parola stessa, in modo indipendente, senza legarsi ad altre industrie, così da permettere all’artista un controllo più globale sulla propria produzione e una maggiore libertà espressiva.

Punto di forza di En Kài Pan è l’utilizzo delle nuove risorse tecnologiche non solo per la creazione del prodotto ma anche per la sua distribuzione e vendita. Infatti, i prodotti creati saranno digitalizzati, pubblicizzati e venduti on line o attraverso supporti di telefonia mobile o fissa. Sfruttando le potenzialità del digitale, della rete e dei social, non solo l’impatto comunicativo sarà di dimensione planetaria ma questo tipo di produzione avrà anche una ricaduta sull’ecosistema in quanto i prodotti artistici non saranno supportati da materiali inquinanti (cd, dvd, brochure ecc.) ma sarà tutto scaricato dalla rete (libri, musica, film, documentari, spettacoli, fumetti ecc.). Tutto ciò oltre ad abbattere i costi di produzione e di distribuzione porterà anche un’espansione della creatività grazie all’utilizzo delle new tecnology, oltre a una democratizzazione del mercato artistico, facendo emergere non solo il talento sommerso nel comparto artistico, ma anche in quello tecnico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...